Sebina finalista dell’SGBm

10/10/2016

Sebina finalista dell’SGBm : un risultato dell’esperienza delle biblioteche italiane.
Sebina finalista dell’SGBm
Dal febbraio 2015 è in corso in Francia un importante percorso di gara pubblica (simile all’italiano Accordo Quadro Consip).

Si tratta del progetto nazionale “SGBm” (Système de Gestion de Bibliothèques mutualisé) portato avanti dall’ ABES.

ABES è l’Agence Bibliographique de l’Enseignement Supérieur equivalente francese dell’ICCU per le sole biblioteche universitarie.

Il progetto riguarda un gruppo di acquisto di 46 atenei francesi, tra i quali diversi fra i più rappresentativi: Sorbonne (Parigi), Bordeaux, Tolosa, Aix-Marsiglia.

L’ obiettivo è selezionare un numero molto ristretto di piattaforme software e consentire loro di partecipare alle gare specifiche indette dalle singole università aderenti all’ABES.

La gara prevede in particolare la fornitura di un ILS di nuova generazione (aderente ai nuovi standard – FRBR, RDA, BIBFRAME, … – rilascio di OpenData , LOD, … etc) integrato con un Discovery Tool e un ERMS (Electronic Resource Management System) in modalità SaaS o ASP.

Un’attenzione particolare è stata rivolta alla gestione delle risorse elettroniche, ai servizi agli utenti e alle prospettive di evoluzione e di scalabilità delle soluzioni proposte.

Il percorso di selezione

Molto complesso e impegnativo è iniziato nel febbraio 2015 :

  • Febbraio 2015 : uscita ufficiale della gara
  • Aprile 2015 : preselezione di 10 società
  • Giugno 2015 : selezione di 5 candidati sulla base di criteri funzionali
  • Luglio 2015
  • aprile 2016 : dialogo competitivo, con 30 giornate di audizioni complessive, suddivise in 3 sessioni e 8 commissioni
  • Giugno 2016 : gara di selezione delle candidature
  • Settembre 2016 : selezione di 4 candidati

Fra i 4 candidati prescelti, è stata selezionata la candidatura “Sebina”, costituita dal raggruppamento di Data Management PA con la società francese Décalog e con EBSCO.
Data Management PA ha risposto con:

  • SebinaNEXT (l’ultima versione della piattaforma Sebina)
  • SebinaYOU, integrati con lo strumento EDS di EBSCO e l’ERMS di Décalog.

Il processo di selezione è stato molto severo e ha coinvolto i maggiori player internazionali del settore.

Ci preme evidenziare non tanto il successo di una piattaforma software quanto l’affermazione di una esperienza italiana.

Sebina (nelle sue successive evoluzioni nel tempo) infatti non è solo un ILS con le sue caratteristiche tecnico-funzionali evolute, un LSP (Library Services Platform) e una biblioteca digitale (ReteINDACO). E’ molto di più:

  • un’esperienza costruita grazie al lavoro svolto quotidianamente in stretta collaborazione con le biblioteche italiane (oggi oltre 4.500)
  • un percorso partecipato e cooperativo.

Nella gara SGBm  viene scelta rispetto a percorsi anglosassoni o a realtà francesi, quindi, una testimonianza dell’esperienza bibliotecaria italiana.
Un risultato che ci sentiamo di condividere con tutti i bibliotecari italiani.