Sicurezza ed emergenza musei – seminario 16-10-2017 Venezia

13/09/2017

Il tema della sicurezza ed emergenza, della prevenzione e di una adeguata organizzazione per la prevenzione dei rischi è oggi di estrema attualità.

Musei, gallerie, biblioteche, … si configurano come:

  • custodi di patrimoni culturali
  • strutture aperte al pubblico
  • luoghi di lavoro.

Questo determina una serie di obblighi finalizzati a garantire la sicurezza:

  • della struttura e del suo contenuto (oggetti d’arte, libri antichi, documenti, ecc.)
  • dei visitatori
  • dei lavoratori presenti (dipendenti e/o di ditte terze ).

Detti obblighi consistono nell’adottare misure (tecniche ed organizzative) di prevenzione e protezione (attiva e passiva) in grado di ridurre l’entità dei rischi e garantire una adeguata gestione del rischio residuo/emergenza.

Ciò porta alla elaborazione, da parte di specialisti competenti, di piani e procedure (piani di sicurezza e emergenza) che sono da raccogliere e rendere accessibili con semplicità e in ogni momento.

Oggi l’evidente vulnerabilità del patrimoni culturali chiede una maggiore attenzione per preservarli da mancata manutenzione, eventi naturali, dolosi, atti vandalici, furti, ecc.

ICOM Italia è impegnata a fornire standard e indicazioni operative per la prevenzione e gestione delle situazioni di emergenza.

Con Data Management PA ha sviluppato una specifica piattaforma software, PSEM, che è supporto indispensabile per tutte le tematiche concernenti sicurezza (prevenzione e protezione) e gestione dell’emergenza.

Il seminario del 16 ottobre 2017 ha come obiettivo una riflessione tecnico scientifica sul tema sicurezza e emergenza. E’ anche una occasione per presentare PSEM alle istituzioni culturali e museali, in particolare.

 

Organizzazione, iscrizione e programma

Sicurezza ed emergenza musei

Il Seminario è organizzato dal Coordinamento Regionale del Triveneto di ICOM Italia  e Fondazione Querini Stampalia, con la collaborazione di Data Management PA.

Orari:  dalle ore 10 alle ore 13.

La partecipazione è libera e gratuita ma è necessario ISCRIVERSI.

Il programma definitivo sarà diffuso a breve.