Musei

Musei digitali

Fra tecnologia e linguaggi creativi

Una storia da raccontare

I musei sono una storia da raccontare. Una storia che ci descrive elementi distintivi del territorio, tradizioni, fatti storici, aneddoti e che collega opere, autori, personaggi.

Le collezioni museali fanno parte di questa storia che ci viene narrata attraverso nuovi canali: portali web, mobile, social. E’ un incontro fra cittadino e istituzione museale, fra visitatori e opere d’arte, manufatti, beni demoetnoantropologici, reperti e aree archeologiche.

I Musei e le reti Museali con le piattaforme software e i servizi di Data Management PA, raccontano la loro storia digitale.

Comunicare il Museo online

Contenuti e “tono di voce”

Definire l’architettura dell’informazione è molto importante perché testo e immagini raccontano il museo. Prestiamo particolare attenzione a questa fase di progetto che definisce il “tono di voce” con il quale il museo si presenta in rete.

Per tutti

I visitatori sono molto diversi fra loro: età, esperienza nel settore, cultura personale, interessi. Cerchiamo di differenziare contenuti e tipologia di servizi proposti in modo da raggiungere i diversi segmenti di pubblico. Per i ragazzi, ad esempio, proponiamo servizi di edutainment (gioco educativo) che utilizzano anche la modellazione 3D.

 Il museo digitale

Costruiamo percorsi tematici dedicati, ad esempio, ad autori, periodi storici, argomenti caratteristici del museo o del territorio, utilizzando le riproduzioni delle opere e le informazioni tratte dal catalogo. Il risultato è un insieme di mostre digitali molto utili per far conoscere patrimonio e collezioni, arricchite anche da ricostruzioni 3D.

Musei e social

I social sono una componente importante della web strategy museale. Rendiamo molto semplice condividere emozioni e informazioni anche sulle opere su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Google+ e Whatsapp.

Responsive e accessibilità

Realizziamo i siti/portali secondo le regole del design responsivo che li rende in grado di adattarsi ai dispositivi utilizzati (smartphone, tablet). Il responsive ha come naturale conseguenza l’accessibilità e l’adesione alle indicazioni previste dalle norme AGID.

Digitalizzare e catalogare

Digitalizziamo opere, manufatti e, se necessario, ci occupiamo anche della catalogazione.

Le app per i musei: innovazione ed emozione

Le  app  sono strumenti indispensabili per le nuove modalità di visita, ricche di informazioni e servizi:

  • notizie su opere e collezioni
  • indicazioni su orari e condizioni di accesso
  • audioguide
  • realtà aumentata (geolocalizzazione con GPS)
  • percorsi dedicati ai più piccoli che scoprono curiosità dei manufatti e degli ambienti appena visitati (edutainment).

Le App, per smartphone e tablet, sono sviluppate in ambiente iOs e Android.

Scopri di più

Raggiungere nuovi pubblici

Non possiamo permetterci di essere chiusi in noi stessi”  dice Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta. E’ necessario aprirsi per raggiungere nuovi pubblici e ampliare il numero dei potenziali visitatori.

Fra le diverse possibili strategie da adottare occorre vivere al meglio la presenza in rete: creare contenuti utili, autorevoli, interessanti, coinvolgenti.  Significa generare traffico e interazioni, far percepire alle persone di essere parte del Museo e favorire la scelta di andare a visitarlo.

Il progetto INBOUND MARKETING per il Museo individua azioni e processi che aiutano a centrare questo nuovo obiettivo.

Scopri di più

SAMIRA: per tutti i materiali e tutti i luoghi della cultura

Indispensabile strumento di conoscenza, la catalogazione è il primo passo del processo di tutela e conservazione del patrimonio.  Ci trasmette in modo unico e inconfutabile i caratteri che descrivono e individuano ogni singolo bene.

SAMIRA è la piattaforma software per la catalogazione, gestione, movimentazione e documentazione di tutte le collezioni, di qualsiasi materiale e di ogni  “luogo della cultura”, pubblico o privato.

Musei, teatri, siti archeologici, musei e archivi d’impresa, aree di archeologia industriale, fondazioni bancarie, gallerie d’arte, archivi d’artista, trovano in Samira l’ambiente giusto per descrivere, documentare, catalogare in modo georeferenziato il loro patrimonio.

L’approccio al catalogo può essere personalizzato:

  • piena aderenza agli standard scientifici ministeriali (schede ICCD complete)
  • personalizzazione delle schede catalografiche sulle specifiche esigenze:
    • semplificazione delle schede ICCD
    • nuove schede create appositamente.

Con SAMIRA la gestione è  snella, i tempi di catalogazione molto rapidi. Le informazioni possono essere raccolte da una redazione distribuita.

Le riproduzioni digitali delle opere sono in una specifica banca dati integrata con il catalogo. Questo rende semplicissima la costruzione di percorsi e mostre digitali.

Oltre al catalogo tradizionale, SAMIRA gestisce e archivia:

  • la documentazione multimediale delle mostre temporanee
  • l’analisi e la gestione dei risultati d’asta delle opere o di una collezione.

Si gestiscono anche le rassegne stampa: articoli, redazionali, interviste audio e video, servizi televisivi, …

SAMIRA authority fornisce:

  • notizie relative ad autori, committenti, personaggi storici, collezionisti collegabili al patrimonio
  • la completa gestione delle informazioni bibliografiche.

SAMIRA è aperta al colloquio tra banche dati nazionali ed internazionali, l’uso di protocolli standard come OAI-PMH e JSON permettono la partecipazione a progetti come Europeana, CulturaItalia, MuseiDItalia.

Tutela: furti e assicurazioni

La piattaforma SAMIRA consente la gestione di aspetti importanti per la tutela delle opere e delle collezioni:

  • OBJECT ID, ideata dal Getty Information Institute nel 1997,  è uno standard che fornisce le informazioni essenziali su opere e manufatti per facilitarne l’identificazione in caso di furto.
  • la scheda assicurazione gestisce tutte le informazioni legate alla stipula dei contratti assicurativi

PSEM Piano Sicurezza Emergenza Musei

Realizzato da Data Management PA in collaborazione con ICOM-Italia,  PSEM Piano Sicurezza Emergenza è il supporto indispensabile per tutte le tematiche concernenti la sicurezza  (prevenzione e protezione) e la gestione dell’ emergenza relative ai beni, agli edifici storici che li contengono e alle persone che li frequentano.

Oltre a edifici e persone, PSEM pone la massima attenzione sulla conservazione e protezione del patrimonio culturale.

Con PSEM :

  • si introduce un linguaggio comune tra tutte le figure professionali provenienti dalle diverse specializzazioni
  • è favorita la conoscenza delle procedure di emergenza
  • l’organizzazione e la preparazione del personale coinvolto nell’esecuzione del piano.

PSEM è, quindi, lo strumento che per garantisce la reperibilità, il controllo e l’aggiornamento in tempo reale di tutto ciò che riguarda il Piano di Sicurezza e Emergenza per i Musei e le Istituzioni Culturali.

Scopri di più